venerdì 12 luglio 2013

Prova su strada del nuovo Google Maps 7: che brutta esperienza!

Google-Maps

Oggi io e Shoras abbiamo fatto un giretto per la città e ne abbiamo approfittato per provare la nuova versione 7 di Google Maps uscita da poco, vedi articolo qui e e qui.

Partiamo con 2 screenshot in tratti di strada semplici ed in cui tutto era ok:

mapsmaps

Per il resto è stato tutto un dramma! Preciso che io ho usato il mio fido Galaxy S2 con CyanogenMod 10.1, Shoras invece era con suo Nexus 7 con firmware stock.

1) Bene, anzi male, si perché già dalla ricerca della destinazione è iniziata l’odissea!

Se cerchi “Via di Sangiuliano Catania” non la trova, si deve scrivere per forza “Via Antonino di Sangiuliano”, una cosa vergognosa per un servizio by Google, il re dei motori di ricerca!

Ovviamente questo succede anche con tantissime altre vie.

2) Ma non parliamo poi della navigazione…spesso si perde e non ti posiziona nella giusta strada.

3) Crash continui con chiusura improvvisa su S2.

4) Poca intuitività rispetto alla vecchia versione e molti più passaggi prima di far partire la navigazione.

Insomma, se non sistemano subito le cose dovrò togliere Google Maps dal primo posto della classifica!

Seguite il mio consiglio: NON AGGIORNATE per ora!

Nemmeno la seconda versione (la 7.0.1) ha migliorato le cose, comunque se volete fare di testa vostra e installare Google Maps 7 ecco qui il badge:

  Android app on Google Play

Buona fortuna…e per ora affidatevi ad uno degli altri navigatori: vedi qui la lista.

AndroidPerTutti.com - L'originale, diffidate dalle imitazioni

Articoli correlati:

8 commenti:

  1. Voglio precisare che col Nexus 7 non ci sono stati crash, ma per il resto l'esperienza è stata simile a quella del Galaxy S2

    RispondiElimina
  2. Lillo Lillissimo17 luglio 2013 10:09

    Ho come l'impressione che Google , con i nuovi aggiornamenti , voglia farsi del male . Parlo del sostituto di Google Talk che praticamente tutti quelli che conosco hanno disinstallato a questa nuova versione di Maps che come dire meglio non avere ....

    Da Google non mi aspettavo degli autogol così ...

    Speriamo non procedano così su tutte le apps , altrimenti, da che era un problema avere un device senza applicativi google installati di base ( magari per il market ) , ora lo vedo quasi come un fatto positivo.. ( data anche la notevole memoria occupata da tutti i suoi servizi vari ) .

    Buona giornata a tutti .

    RispondiElimina
  3. Beh, con Hangouts non sto avendo alcun problema, ormai ho fatto migrare tutti gli amici da Whatsapp a Hangouts.

    RispondiElimina
  4. Lillo Lillissimo17 luglio 2013 15:21

    Se riesci a capire chi è online..
    Gtalk da questo punto di vista era molto più user friendly

    RispondiElimina
  5. Gtalk era un vecchio programma di chat vecchio stampo, ormai sono tutti online sempre e comunque quindi lo stato non serve più, esattamente come su Whatsapp. L'unica cosa da sapere è quando il destinatario ha letto il messaggio, ed in questo Hangouts è unico!

    RispondiElimina
  6. Lillo Lillissimo17 luglio 2013 15:30

    Non so d'accordo , appunto il punto di forza di Gtalk era proprio quello di essere usato in tempo reale sapendo chi in quel momento era esattamente reperibile.
    Noi lo usiamo a lavoro per parlarci e questo nuovo aggiornamento ci ha fatti migrare tutti su Skype.
    Vedi che i punti di vista cambiano se usi qualcosa solo per diletto e per lavoro o per essere sicuro di essere non solo letto ma quando sei letto .

    RispondiElimina
  7. Si, ma è anche vero che avere una chat aperta come quella di Skype non mi da la certezza che l'altro mi legga subito solo perché risulta online!


    Poi è giusto che ognuno usi il programma migliore a seconda delle proprie esigenze.


    Ma quello che volevo dire è che Hangouts è il sostituto reale di Whatsapp, non di Gtalk che (purtroppo per chi lo usava) non esiste più.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...