lunedì 31 dicembre 2012

Mini Pagelle 2012: Google e i produttori

Buon anno

Un altro anno sta volgendo al termine e, come sempre in questo periodo, è tempo di tirare le somme sui 12 mesi appena trascorsi. Il 2012 ha portato certamente tante novità nel mondo Android e, senza troppe pretese, voglio provare a fare un piccolo resoconto sotto forma di pagelle (senza però dare voti) alle varie case produttrici, soffermandomi in particolare sui prodotti migliori che sono stati lanciati.

Lg

L'anno che sta per concludersi è stato sicuramente importante per la casa coreana. I nuovi terminali prodotti sono tanti e alcuni di ottima qualità. Particolarmente interessante è l'Optimus l9, che abbina elevate prestazioni e prezzo contenuto. Il 2012 ha segnato inoltre il debutto di LG come partner di Google nella produzione del nuovo Nexus 4.

È giusto aggiungere che non sono mancati i lati negativi, come i ritardi negli aggiornamenti e, sempre per quanto riguarda il Nexus 4, la politica dei prezzi e l'annuncio della mancata commercializzazione in Italia.

Samsung

Il 2012 di Samsung è stato semplicemente da record, con vendite e incassi che hanno superato ogni aspettativa. Tra i tanti device prodotti credo sia giusto soffermarsi sul Galaxy S3 e sul Note 2. Per quanto riguarda il primo, non credo che meriti di essere giudicato il miglior smartphone dell'anno come molti vorrebbero. Stiamo sicuramente parlando di un ottimo telefono, che però ha sofferto di parecchi difetti sia hardware che software. Già appena uscito soffriva di un bug al sensore di luminosità, in seguito ha dato problemi con l'aggiornamento a Jelly Bean e, come se non bastasse, diverse unità sembrano soffrire di “mortalità improvvisa”.

Tutt'altro discorso merita il Note 2. Questo phablet prosegue nella strada già tracciata dal suo predecessore, aumentandone le prestazioni e le dimensioni, ma mantenendo queste ultime entro limiti che ne consentono l'uso come telefono principale. La penna arricchita di nuove funzioni e la grande autonomia vanno a completare il quadro di questo ottimo smartphone/tablet.

Per concludere con Samsung, aggiungo che sarebbe stato un bel regalo avere l'aggiornamento del Galaxy S2 e del Note già entro quest'anno, come era stato promesso.

Asus

Anche per Asus il 2012 è stato l'anno della partnership con Google, che ha portato alla produzione del Nexus 7. Personalmente ritengo questo prodotto una delle migliori proposte dell'anno. Il taglio da 7 pollici lo colloca pienamente nella fascia dei Tablet favorendone però la maneggevolezza e la portabilità, l'hardware e il software sono entrambi di prim'ordine e, dulcis in fundo, il prezzo di vendita si mantiene molto contenuto. Un grande plauso va ad Asus per aver deciso di vendere questo prodotto allo stesso prezzo proposto da Google, e anche per l'attenzione dimostrata nell'aggiornare i suoi prodotti.

Merita un cenno anche il Padfone, che arricchisce il mercato con questa innovativa idea di integrazione tra tablet e smartphone.

Htc

Per Htc l'anno appena trascorso non verrà certamente ricordato in positivo a causa della grave crisi di vendite che ha colpito la compagnia taiwanese. Crisi tra l'altro ingiustificata se si guarda alla qualità  dei terminali prodotti: One S e One X+  sono device ottimi sia dal punto di vista dei materiali che del software. Entrambi si avvantaggiano di un ottimo reparto fotocamera, al quale bisogna riconoscere il merito di avere introdotto tutta una serie di features innovative che le altre case produttrici si sono affrettate a riprendere, e dell'ultima versione della Sense, la miglior interfaccia proprietaria per Android (questo discorso non vale chiaramente per chi non ama le personalizzazioni dei produttori).

In entrambi i terminali non ho apprezzato però la mancanza della batteria removibile e della scheda Sd.

Sony

È stato un grande anno quello di Sony, iniziato con la presentazione di Xperia S, che ha fatto da capostipite a tutti i modelli Xperia presentati in seguito. Voglio soffermarmi su questo terminale perché ricordo che mi colpì molto quando venne presentato. Le caratteristiche migliori sono certamente il display HD, la grande fluidità del sistema, la fotocamera da 12 megapixel, l'interfaccia, le smart tag NFC. Da agosto, inoltre, l'Xperia S è entrato a far parte del progetto AOSP. Sfortunatamente come negli Htc manca la possibilità di rimuovere la batteria e di inserire una scheda di memoria esterna.

Complimenti comunque a Sony per essere stata una delle prime case a proporre un prodotto con caratteristiche tecniche così interessanti.

NGM

La casa italiana ha proposto in questi ultimi mesi del 2012 diversi terminali, puntando forse più sulle caratteristiche tecniche che sull'implementazione software, penso ad esempio al Legend XL. Nonostante questo NGM resta comunque un punto di riferimento importante per tutti quegli utenti che hanno la necessità di abbinare le funzionalità di uno smartphone alla comodità del dual sim.

Google

Non può certo mancare una mini pagella anche per Google, che i telefoni non li costruisce (per ora), ma li equipaggia con il suo sistema operativo. Per Android il 2012 è stato l'anno di Jelly Bean, presentato prima nella versione 4.1 e poi, senza cambiarne il nome, portato alla 4.2. Le migliorie sono state tante ma non si può certo parlare di rivoluzione, è infatti il caso di dire che le versioni appena citate proseguono, integrandola, la strada già segnata l'anno scorso da Ice Cream Sandwich.

Per il 2013 confido in miglioramenti più radicali, evitando i passi falsi fatti quest'anno con la politica prezzi del Nexus 4, e spero che i dispositivi Nexus che verranno non siano affetti da troppe limitazioni (batteria non removibile, memoria non espandibile ecc.). E magari il Google Play Devices anche in Italia? Basta, ora sto chiedendo troppo.

Buon Anno e buone feste da tutta la redazione di Android per Tutti! 

Articolo a cura di Roberto Dettori

AndroidPerTutti.com - L'originale, diffidate dalle imitazioni

Articoli correlati:

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...