lunedì 12 novembre 2012

Paranoid Android – Recensione completa Parte 2: esempi concreti

Paranoid Android 

A completamento della recensione di due giorni fa che trovate al seguente articolo

Paranoid Android – La recensione completa di una delle più belle Rom alternative

oggi pubblichiamo la parte finale sempre ad opera del bravissimo Emiliano Giuseppe Pratici.

Di nuovo a te la parola Emiliano!…

La ROM è stabile come una CM10 (né più, né meno); adatta all'utilizzo quotidiano e, una volta settata, vi permetterà di avere una personalizzazione unica perché creata direttamente da voi.

Guardate gli esempi riportati per avere un'idea delle mutazioni rispetto ai settaggi di default. Si consiglia, ma è un mero parere personale, l'uso del Siyah kernel 5.0i (o nuovi aggiornamenti). In alternativa il dorimanx (maggiore consumo di batteria).

In caso di necessità non esitate a fare domande.

Home page

 Home 1

Home 2 

Home 3 

Drive

Google Drive 

Gmail

Gmail 

Play Book

 Play Book

Play Store

Google Play Store 

Shazam

Shazam 

Solid Explorer

Solid Explorer 

WhatsApp

WhatsApp 

YouTube

Youtube

Ringraziamo ancora una volta Emiliano Giuseppe Pratici per l’ottimo lavoro!

Articoli correlati:

5 commenti:

  1. Come si fa a fare il Play store così?

    RispondiElimina
  2. Nel solito modo in cui si varia Youtube. Spiegato meglio qui
    http://www.androidpertutti.com/2012/11/paranoid-android-la-recensione-completa.html



    Tuttavia ti voglio fare presente che si tratta, tuttavia, di una recensione vecchia. La PA ad oggi è molto cambiata e io l'ho abbandonata a causa dei piccoli BUG presenti per SII.
    Ora ho un Nexus 4. Se non fosse così stabile sarei molto tentato da riprovarla ;)

    RispondiElimina
  3. Ah, allora è arrivato il Nexus 4!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...