giovedì 24 maggio 2012

Impostare il Kernel Siyah su Galaxy S2: Guida Completa

 Guida completa Kernel Siyah

E’ passato quasi un mese da quando vi abbiamo presentato il Kernel Siyah per il Galaxy S2 con Android 4.0, ora è il momento di vedere tutti i dettagli e le impostazioni possibili con tale fantastico Kernel!

L’applicazione fondamentale per settare al meglio il Siyah si chiama ExTweaks e la trovate gratuitamente sul Play Store. Esiste anche una versione Plus a pagamento (1,67 €): l’unica cosa in più di questa versione è la possibilità di cambiare velocemente profilo, da “default” potete passare a “battery” o “performance”. Il cambio profilo è fattibile anche gratuitamente, infatti tele funzione è presente nella Recovery mod.

Ma andiamo con ordine per esaminare ogni dettaglio di ExTweaks. L’app presenta 6 schede (o categorie):

  • CPU
  • GPU
  • SCREEN
  • BLN
  • MISC
  • INFO

ExTweaks

Ogni scheda ed ogni funzione presenta una descrizione che purtroppo è in inglese. Saltiamo la spiegazione della scheda “INFO” per ovvi motivi.

CPU

Permette di impostare tutti i parametri relativi al processore dual core.

  1. HOTPLUG MODE: gestisce l’attivazione o meno del secondo core. Consiglio di lasciare il valore di default.
  2. LOAD_H0, LOAD_L1: soglia (in percentuale) che accende e spegne il secondo core. Consigliati valori di default.
  3. MIN_RQ, LOAD_RQ: altri parametri sul bilanciamento dei core che consiglio di lasciare ai valori di default.
  4. RATE: si misura in jiffies e rappresenta il tempo necessario per avviare il secondo core: il valore di default è 100 ma vi consiglio di mettere 200.
  5. FREQ_MIN: frequenza minima per accendere il secondo core. Il valore di default è 500000 KHz ma va benissimo portalo a 600000.
  6. CPU IDLE MODE: parametro importante quando il dispositivo si trova in standby: tenere il valore di default.
  7. SMOOT SCALING LEVEL: evita il repentino salto alle frequenze più alte quando la cpu è sottoposta a carichi di lavoro elevati. Funziona solo con i governor “pegasusq” e “ondemand” che vedremo dopo. Il default è 1200 ma vi consiglio di inserire 1000.
  8. SCHED_MC: serve solo se usate entrambe i due core sempre attivi, lasciate tranquillamente a 0.
  9. CPU STEP COUNT: Indica tutti gli step di frequenze disponibili, consiglio 18 (All available).
  10. CPU UNDERVOLTING: Per diminuire il voltaggio dei singoli step di frequenza appena visti. Per risparmiare batteria senza problemi su prestazioni e stabilità usare il valore –25 mV.

GPU

GPU

Per gestire tutti i parametri di frequenze e voltaggi della scheda video.

  1. GPUFREQ: GPU FREQ STEP1, GPU FREQ STEP2, GPU FREQ STEP3. Sono i 3 step di frequenze relative alla GPU: quelle di default sono 160, 267, 267. Per una migliore gestione e risparmio energetico vi consiglio di usare 160, 200, 267.
  2. GPU VOLTAGE LEVELS: voltaggio dei singoli step di frequenza visti prima. Default 950, 1000, 1000. Se avete usato i parametri consigliati al punto precedente qui dovete mettere: 850, 950, 1000.
  3. GPU THRESHOLDS: sono le soglie che regolano il passaggio da uno step ad un altro. Default 85, 75, 100, 40. Se avete modificato i valori precedenti con quelli consigliati allora qui mettete: 85, 65, 85, 60.
  4. GPU STAYCOUNT: Numero di cicli che fa ogni singolo step di frequenza della GPU. Default 1, 1, 1. Consigliato: 1, 2, 1.

SCREEN

Qui troviamo varie opzioni per impostare la sensibilità del touchscreen, la luminosità e la vibrazione.

Screen

  1. TOUCHMOVE SENSITIVITY: Più basso è il valore e maggiore sarà la responsività del touch. Default: 5 pixel e va bene, per i giochi vi consiglio il valore 3.
  2. MIN_BL, MIN_GAMMA, MAX_GAMMA: luminosità, gamma minima e massima. Default 30, 0, 24, valori consigliati per minimi consumi: 40, 0, 24. Se invece volete la massima luminosità inserite 30, 1, 24.
  3. GAMMA SHIFT: cambia gamma sia verso il basso che verso l’alto. Default 0 e lasciatelo così.
  4. VIBRATION INTENSITY: intensità di vibrazione. Valore di Default 6 e va bene così.

BLN

Per usare i tasti softouch come led fisico per essere avvisati visivamente delle notifiche non lette.

BLN 

  1. BLN: attiva o disattiva le notifiche. Consiglio di tenerlo disattivato e di usare il programma BLN control – Free (funziona meglio ed è più completo).
  2. NOTIFICATION_TIMEOUT: tempo massimo in cui devono rimanere accesi i tasti softkey. Visto che non uso il BLN del punto 1 ma utilizzo il programma BLN control – Free imposto da li il timeout, quindi qui su ExTweaks lascio “Never timeout”.
  3. BLN EFFECT: effetto dell'illuminazione dei softkey: Steady (sempre accesi), Breathing (cuore pulsante, il mio preferito), Blinking (lampeggiante).
  4. LED_TIMEOUT: tempo in cui devono restare accesi i tasti durante l'utilizzo del telefono. Molto utile per le Rom CM9 perché non hanno questa opzione tra le impostazioni. Comunque si può sfruttare con qualsiasi firmware (perché non è una cosa che riguarda strettamente il BLN) e anzi vi consiglio di attivarlo (1.5 sec) per quello che sto per dire al punto 6.
  5. LED-FADEOUT: per spegnere gradualmente i softkey, consigliata l’attivazione.
  6. LEDS ON WITH TOUCH: Consiglio di disattivare questa funzione (togliere il segno di spunta). Così facendo si imposta l’accensione dei softkey solo quando questi vengono utilizzati e non ogni volta che si tocca lo schermo: è un altro ottimo modo per risparmiare un po’ di energia! Funziona solo se il led timeout è attivo.
  7. TEST BLN: permettere di testare il BLN (prima lo si deve attivare al punto 1.) spegnendo lo schermo anche senza aver ricevuto chiamate non risposte.
  8. LED VOLTAGE LEVEL: voltaggio dei led che accendono i softkey, lasciare il valore di default 3000 mV.

MISC

Misc

Si hanno vari strumenti importanti, vediamoli:

  1. ANDROID LOGGER: attiva o disattiva il salvataggio del file di log.
  2. DEFAULT CPU GOVERNOR: con le ultime versioni “pegasusq” è diventato il governor di default, al momento è il migliore.
  3. DEFAULT I/O SCHEDULER: lasciate “cfq” come da default.
  4. CHARGE CURRENT: intensità di corrente da utilizzare quando il telefono è collegato al pc o alla classica presa a muro. Io tengo il valore Stock ma se qualcuno vuole rischiare puo’ mettere “All:650mA” con il quale otterrete la carica da usb nello stesso tempo di quella dal caricatore normale (cioè poco più di 3 ore per una carica completa).
  5. RESET FUEL-GAUGE CHIP: resetta il chip che gestisce la batteria per ricalibrarla.
  6. REMOVE ROOT: può capitare che qualche app richieda un telefono senza i permessi root, questo pulsante permette di rimuoverli.
  7. INSTALL ROOT: Prova a reinstallare i permessi di root, se fallisce andare al punto successivo.
  8. AUTO-INSTALL ROOT: installa i permessi di root al riavvio se questi non sono presenti.

Questa è la mia attuale configurazione del Kernel Siyah ma come potete immaginare non c’è una configurazione migliore in assoluto per tutti, dovete semplicemente sperimentare sul vostro Galaxy S2 e col tempo troverete i parametri perfetti per le vostre esigenze. Io comunque non ho rilevato problemi nelle più svariate condizioni e con i tanti programmi e giochi che ho utilizzato.

Spero vi sia stato d’aiuto con questa guida, tutte le impostazioni consigliate sono testate per aver il massimo risparmio energetico ma allo stesso tempo le migliori performance!

Buon Kernel Siyah a tutti i possessori di Galaxy S2!

NOTA BENE: il Kernel Siyah per Galaxy S2 con ICS è in continua evoluzione quindi con le nuove versioni verranno probabilmente aggiunte nuove funzioni e potrebbero cambiare i parametri consigliati. Al momento della chiusura dell’articolo sto usando il Kernel Siyah 3.2.5.2…ma è appena uscita la versione 3.2.6: corro a flashare!

Articoli correlati:

3 commenti:

  1. ottima fire
    chiara ecc....ottima.
    pero'....avrei un quesito sul dual boot e te lo faccio di la',che mi sembra piu' appropriato
    qui http://www.androidpertutti.com/2012/04/galaxy-s2-senza-piu-limiti-con-il.html
     

    RispondiElimina
  2. Ciao, sarebbe il momento di aggiornare la guida visto che l'ultima versione del kernel è differente anche nei settaggi, ho provato con la 3.3.2 e certe voci non ci sono nella sezione cpu.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...